Purpora fra insuccessi elettorali e voglia di attribuire agli altri sue caratteristiche: "arrendevolezza e rassegnazione". Richiama il ben fatto della sua amministrazione: una letterina con cui si proponeva di inserire Grammichele fra le città patrimonio dell'UNESCO. A tal proposito ho partecipato a Noto ad un incontro, l'istruttoria era ancora in corso ed ancora non si è conclusa. Che poi basti questo per vedere centinaia se non migliaia di turisti visitare la nostra città, soggiornare nei nostri B&B, pranzare nei nostri locali, permettetemi di esprimere qualche dubbio. Ci vorrà molto altro ancora. L'arrendevolezza e la rassegnazione ci avrebbe portato a "non vedere", così come ha fatto Pur

Scritto il 13/11/2022
da Pippo Greco Sindaco

Purpora fra insuccessi elettorali e voglia di attribuire agli altri sue caratteristiche: "arrendevolezza e rassegnazione". Richiama il ben fatto della sua amministrazione: una letterina con cui si proponeva di inserire Grammichele fra le città patrimonio dell'UNESCO. A tal proposito ho partecipato a Noto ad un incontro, l'istruttoria era ancora in corso ed ancora non si è conclusa. Che poi basti questo per vedere centinaia se non migliaia di turisti visitare la nostra città, soggiornare nei nostri B&B, pranzare nei nostri locali, permettetemi di esprimere qualche dubbio. Ci vorrà molto altro ancora. L'arrendevolezza e la rassegnazione ci avrebbe portato a "non vedere", così come ha fatto Purpora per cinque anni e tre mesi, ben 1.300.000 euro di debiti fuori bilancio, che abbiamo invece "visto" e "affrontato" individuando una soluzione che non ci porta né al riequilibrio né al dissesto. Se fossimo arrendevoli e rassegnati non avremmo portato avanti tanti progetti e fra qualche giorno avrò il piacere di comunicare i primi affidamenti, ma saremmo rimasti sopiti come hanno fatto loro per cinque anni e tre mesi e ancora non avremmo approvato il consuntivo 2020 ed in Giunta il preventivo 2021(che doveva fare Purpora causando il blocco di trasferimenti di quasi due milioni di euro). Se fossimo arrendevoli e rassegnati non avrei replicato al servizio manipolato del Tg 3 (c'entra la politica?) nel programma Focus di Telecor e sul quotidiano "La Sicilia". Stia sereno Purpora "a china" non si esaurirà e "u iuncu" resterà "calatu".